Data: Roma, 27 marzo 1813

Destinatario: Vitale Finelli

Luogo di conservazione: Carrara, Archivio dell'Accademia di Belle Arti


Testo

Caro e più che Carissimo
Signor Padre


Vi devo dire che mi è giunto in Roma la lettera d'avviso che l'Accademia di Carrara mi ha voluto Professore; come voi sapete io ho sempre ricusato di essere ma ora poi per essere la lettera firmata dal Gran Ministro dell'interno e poi espressa in termini molto supplichevoli sono stato consigliato da persone qui in Roma a non rifiutare atteso che rimandando la lettera sarebe un afronto tropo grande che farei alla persona sottoscritta, e poi mi farebbe a me anche del torto parendo un carattere troppo superbo, e infatti ho riflettuto tutte queste ragioni e mi converrà lasciare correre senza ostare di più; basta che io venendo in Carrara farò come non mi avessero fatto, e l'aver detto sempre che io non voglio essere, questo basta per aver mostrato il mio carattere contrario di essere in quel corpo, se loro poi mi vogliono a tutta forza, io ci faccio sempre buona figura. Io fino adesso sono privo di vostre gratissime lettere. Spero che avrete ricevuto la mia che vi scrissi appena arrivato a Roma a salvamento cioè in ottima salute. State allegramente e conservatevi come vi ho lasciato che questo Settembre verò a ritrovarvi e faremo la vendemia assieme; salutatemi il signor Micheli e chi vi domanda di me addio tanti saluti alle mie care sorelle Domenichina e Benedettina, resto con darvi un caro abbraccio a tutti. Addio

Vostro Ubb.mo Figlio
Carlo Finelli




Torna alla pagina precedente
Busto di donna velata
1850, Marmo, h. 60 cm
Bologna, Biblioteca dell'Archiginnasio

Carlo Finelli Corpus

Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara

Losna - Soluzioni per il web

Informatica Umanistica, Università di Pisa


XHTML valido!

CSS valido!



Dichiarazione
di accessibilità