Data: Roma, 27 marzo 1813

Destinatario: Vitale Finelli

Luogo di conservazione: Carrara, Archivio dell'Accademia di Belle Arti


Testo

Caro e più che Carissimo
Signor Padre


Vi devo dire che mi è giunto in Roma la lettera d'avviso che l'Accademia di Carrara mi ha voluto Professore; come voi sapete io ho sempre ricusato di essere ma ora poi per essere la lettera firmata dal Gran Ministro dell'interno e poi espressa in termini molto supplichevoli sono stato consigliato da persone qui in Roma a non rifiutare atteso che rimandando la lettera sarebe un afronto tropo grande che farei alla persona sottoscritta, e poi mi farebbe a me anche del torto parendo un carattere troppo superbo, e infatti ho riflettuto tutte queste ragioni e mi converrà lasciare correre senza ostare di più; basta che io venendo in Carrara farò come non mi avessero fatto, e l'aver detto sempre che io non voglio essere, questo basta per aver mostrato il mio carattere contrario di essere in quel corpo, se loro poi mi vogliono a tutta forza, io ci faccio sempre buona figura. Io fino adesso sono privo di vostre gratissime lettere. Spero che avrete ricevuto la mia che vi scrissi appena arrivato a Roma a salvamento cioè in ottima salute. State allegramente e conservatevi come vi ho lasciato che questo Settembre verò a ritrovarvi e faremo la vendemia assieme; salutatemi il signor Micheli e chi vi domanda di me addio tanti saluti alle mie care sorelle Domenichina e Benedettina, resto con darvi un caro abbraccio a tutti. Addio

Vostro Ubb.mo Figlio
Carlo Finelli




Torna alla pagina precedente
Ore danzanti
1824, Marmo, h. 158 cm
San Pietroburgo, Hermitage

Carlo Finelli Corpus

Fondazione Cassa di Risparmio di Carrara

Losna - Soluzioni per il web

Informatica Umanistica, Università di Pisa


XHTML valido!

CSS valido!



Dichiarazione
di accessibilità